Loading... Loading...

Sustenpass Schweizer Alpenpässe

Disegno: Vito Noto
Il product designer Vito Noto, nato a Ragusa nel 1955 e discendente da una famiglia di carrettieri, nel 1976 conclude gli studi alla Scuola Politecnica di Design di Milano, dove ha come insegnanti e relatori rinomati personaggi del design italiano e internazionale. In seguito matura una vasta esperienza professionale presso studi di design a Zurigo, Amburgo e Parigi. Vito Noto, svizzero di adozione, nella sua variegata attività progettuale s’interessa in particolare alla varietà e all’importanza dei valori nelle cose che lo circondano. Disegna per grandi marche internazionali oggetti per la casa e per l’ufficio, ma anche apparecchi, macchine e utensili per i settori industriali più disparati. Insignito del premio Design Preis Schweiz nel 1995 e di altri premi prestigiosi, tra cui il Compasso d’oro, Vito Noto è sempre attento e partecipe alle possibilità di innovazione e aspira al «progetto perfetto». Maggiori informazioni
sono disponibili sul sito www.vitonotodesign.com.

 

Monete commemorative ufficiali
Ogni anno la Zecca federale Swissmint emette un numero limitato di monete commemorative con soggetti scelti accuratamente. Le monete bimetalliche, argento e oro, hanno un valore nominale e sono disponibili in diverse qualità di coniatura. Sono pezzi da collezione e regali raffinati.

 

Passo del Susten
Il collegamento commerciale che attraversava il Susten era praticato al più tardi dal medioevo. Tuttavia, tranne in caso di temporanea chiusura dei passi vicini, fu sempre meno importante della rotta commerciale nord-sud attraverso i valichi Brünig-Grimsel- Gries / Albrun a ovest e il Gottardo a est. Ciononostante, il Passo del Susten assunse una certa importanza militare già durante i conflitti confessionali tra le parti riformate e cattoliche del Paese. Nel 1811 la vecchia mulattiera fu trasformata in una prima strada carrozzabile. Prima della Seconda guerra mondiale, per motivi strategici l’esercito chiese la costruzione di un collegamento moderno tra i Cantoni di Berna e Uri. Si intendeva però anche promuovere il  turismo e l’economia della regione di montagna. La strada attuale, lunga 45 chilometri, collega Meiringen, nella valle dell’Hasli bernese, con Wassen, nella Meiental urana. La costruzione è stata realizzata dal 1938 al 1946, ricorrendo il più possibile al lavoro manuale per formare un tutt’uno con il paesaggio, motivo per cui tutti i muri di sostegno sono stati rivestiti con pietre naturali. Diversamente dalla vecchia strada del Susten, il nuovo tragitto non tocca la cima (2259 m s.l.m.) ma attraversa il valico in una galleria a 2224 metri sul livello del mare.
Chi percorre il Passo del Susten, aperto da circa metà giugno e metà ottobre, con i suoi numerosi ponti e gallerie gode pure di uno spettacolare panorama alpino.
Fonti: Dizionario storico della Svizzera e Wikipedia

Swissmint

2020